Passi

A volte è come bussare sulla porta dall’interno, a voler chiedere il permesso di uscire.

Manca solo quel rassicurante suono di passi felpati, morbidi, sinceri.

Ti vedrò mai? Esisti, davvero? Hai una voce, magari un accento da canzonare sardonicamente, magari la tua perfezione lambisce di nuovo i fianchi delle mie coste. O forse, sono semplici parole al vento? Non importa: conta ciò che si desidera e si materializza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...